All’Ipm di Airola la presentazione del libro “L’ultimo arrivato”

612

Una giornata diversa per i detenuti dell’Istituto Penitenziario Minorile di Airola che stamattina, nello spazio teatrale interno alla struttura, hanno partecipato con vivo interesse alla presentazione del libro “L’ultimo arrivato” di Marco Balzano. Ne è seguito un interessante dibattito: gli ospiti dell’Istituto, unitamente agli allievi delle scuole secondarie dell’Istituto Comprensivo “Luigi Vanvitelli”, hanno avuto infatti l’opportunità di commentare il romanzo, edito da Sellerio, insieme all’autore, Marco Balzano. Quest’ultimo, alla sua terza fatica letteraria, ha alle spalle un’esperienza di insegnamento iniziata proprio negli Istituti penitenziari. Veri e propri protagonisti dell’incontro, gli apprendenti hanno partecipato con entusiasmo, fornendo – con domande ed interventi ben mirati – spunti per un dibattito che ha spaziato dal tema centrale del libro, quello dell’emigrazione infantile come fenomeno italiano degli anni ’50, all’importanza della parola e dell’accettazione ed integrazione del “diverso” intesa come valore e dovere imprescindibile. A fare gli onori di casa il Direttore dell’IPM Antonio Di Lauro, alla cui introduzione sono seguiti i saluti del Dirigente Scolastico Giovanni Marro, della Preside Maria Stella Battista, e dei due Sostituti Procuratori Ugo Miraglia Del Giudice e Fabrizia Pavani. Prezioso come sempre il contributo del sindaco della città caudina, Michele Napoletano, che ha voluto, ancora una volta, sottolineare il grande lavoro svolto dal centro d’accoglienza per immigrati di Airola coordinato dalla docente Carmen Lombardi, definito vero e proprio punto di incontro interculturale. A moderare la presentazione, la giornalista Romina D’Agostino.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia