Piu Europa, “nessuna irregolarità”

0
469

“Il lavoro svolto dalla Commissione documenta la capacità di questo Ente di voler e sapere essere trasparente. Secondo la relazione conclusiva dell’organismo presieduto dal consigliere Vincenzo Sguera, dalla indagine, svolta in maniera celere, grazie alla fattiva collaborazione del personale e della parte politica, ‘non sono emersi elementi che possano far individuare qualsivoglia interferenza nell’ambito di applicazione della normativa europea e nazionale in materia, né sono evidenziabili violazioni normative in relazione alla stessa gestione dei fondi’. L’assessore alla Programmazione comunitaria e ai fondi europei, Erminia Mazzoni, a seguito del deposito della relazione finale della Commissione d’indagine sul PIU Europa. “Mentre – aggiunge – sulla congruità dei compensi riconosciuti ai consulenti esterni, la relazione prende atto della impossibilità di esprimere una valutazione. La Commissione ha sgomberato il campo da ombre pericolose e ha dimostrato che i dipendenti dell’ufficio PIU Europa sono una sicura risorsa per l’Amministrazione”.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia