Sorpreso a contrattare reperti antichi rubati, nei guai il soprintendente Pagano

396

Mario Pagano, sovrintendente alle Belle arti di Caserta e Benevento è stato accusato di la ricettazione di opere d’arte. Il 64enne avrebbe scambiato antichi reperti, tra monete (anche di età romana tardo imperiale) e libri antichi rubati con un 70enne antiquario commerciante d’arte. Nell’inchiesta coordinata dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere, con l’impegno sul terreno operativo dei Carabinieri del Nucleo Tutela patrimonio culturale di Napoli e il supporto dei militari della compagnia di Capua sarebbero emersi elementi rilevanti a carico di Pagano così come nei confronti dell’altro indagato.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia