Comprare un’auto usata: tutti i controlli da effettuare prima dell’acquisto

763

Sono moltissime oggi le automobili usate in grado di garantire ancora ottime performance su strada e questo è un fattore determinante quando arriva il momento di acquistare una nuova auto. Acquistare un’auto usata, infatti, può essere un ottimo investimento che non solo garantisce di sfruttare la stessa per le proprie esigenze, ma permette anche di risparmiare una discreta somma sull’acquisto dell’auto.

 

Grazie alla tecnologia e alla digitalizzazione di moltissime attività, oggi esistono delle piattaforme online come ad esempio Miacar.it che si occupano di gestire tutto il processo di acquisto di una nuova auto (usata o a chilometro 0) semplificando tutti i passaggi e garantendo così un servizio impeccabile.

 

Quando si considera di acquistare un’auto usata però, ci sono dei parametri che bisogna obbligatoriamente verificare e tenere in considerazione.

Comprare un’auto usata: la check list definitiva

Molto spesso capita di trovare un’auto usata che sembri rispettare tutte le caratteristiche e i criteri necessari a soddisfare le proprie esigenze. Ma, prima di effettuare il pagamento, ci sono una serie di controlli preliminari che vanno necessariamente effettuati onde evitare di incappare in spiacevoli sorprese dopo l’acquisto.

 

A seguire la lista di tali controlli:

 

  • Accertarsi del numero effettivo dei chilometri percorsi
  • Verificare lo stato del veicolo
  • Controllare tutta la documentazione necessaria
  • Verificare il prezzo di mercato (ed eventualmente contrattare)

Accertarsi del numero degli effettivi chilometri percorsi

Non è una novità che, a volte, specialmente quando si acquistano auto usate da privati, il numero dei chilometri possa essere contraffatto. Per questo motivo è consigliabile effettuare l’acquisto presso piattaforme, concessionari o rivenditori autorizzati così da essere certi sui chilometri percorsi realmente dal veicolo che si ha intenzione di acquistare. Inoltre, solo in questo modo si ha diritto a una garanzia sul mezzo di 12 mesi.

Verificare lo stato del veicolo

Chiaramente da una prima analisi visiva sarà possibile valutare la presenza di possibili danni alla carrozzeria o agli interni dell’automobile. Questo è molto importante, oltre che per un fattore di estetica dell’auto stessa, perché tali danni potrebbero incidere anche in maniera decisiva sul prezzo finale del mezzo.

 

È inoltre di fondamentale importanza effettuare un test su strada, qualora fosse possibile, per verificare anche eventuali problematiche meccaniche, elettroniche e il corretto funzionamento degli accessori dell’auto.

Effettuare un check completo della documentazione necessaria

Il concessionario, o il privato, incaricato della vendita dell’auto, dovrà fornire tutti i documenti indicati in seguito:

 

  • i certificati di revisione
  • il libretto dell’auto con i rispettivi tagliandi
  • i documenti relativi alle verifiche del chilometraggio della vettura
  • il certificato di proprietà dell’auto
  • una visura al PRA contenente le informazioni giuridico-patrimoniali del mezzo

 

Prima dell’acquisto è inoltre consigliato verificare che sia il numero del telaio, sia quello del motore, siano quelli riportati effettivamente sul libretto.

Verificare il prezzo di mercato dell’auto usata

Una volta effettuati con successo tutti i controlli preliminari, è possibile passare alla verifica dell’effettivo prezzo della vettura consultando i listini dell’usato. Questi ultimi si avvalgono dell’anno di produzione di ciascuna vettura, della motorizzazione e di altre informazioni generali utili per i calcoli finali.

 

Sulla base di tali listini dell’usato, se veramente interessati all’automobile in questione è possibile iniziare una trattativa con il venditore.