Visto Vietnam: come scegliere?

793

Per trascorrere più di due settimana in Vietnam ai viaggiatori italiani serve richiedere un visto. Non serve optare per una vacanza più breve, ti basta leggere questo articolo per scoprire quale visto scegliere e come richiederlo. 

Ho Chi Min City

1. Visto elettronico per il Vietnam

Dal 2017 è possibile richiedere online il visto elettronico per il Vietnam. L’ambasciata vietnamita consiglia ai viaggiatori di richiedere questo tipo di visto invece di attendere di ricevere il visto all’arrivo. Il visto elettronico è valido per 30 giorni e può essere utilizzato sia per una vacanza che per un viaggio d’affari. Richiedi il tuo visto elettronico in modo semplice e veloce compilando il modulo di richiesta online, poi lo riceverai tramite e-mail. 

Il principale vantaggio del visto elettronico è che puoi assicurarti prima della partenza di disporre di un visto valido, senza rimanere nell’incertezza fino all’arrivo. Con un visto elettronico non serve fare code all’arrivo e non dovrai pagare la tassa di bollo. 

2. Visto on arrival (sconsigliato!)

Il visto on arrival (all’arrivo) era senz’altro il più richiesto negli ultimi anni. Ora, però, l’ambasciata vietnamita lo sconsiglia, perché non può essere utilizzato per accedere al Paese da diversi varchi al confine e anche perché è solo al momento del controllo passaporti che viene stabilito se è possibile fare ingresso nel Paese o meno. 

Per un visto all’arrivo, ancora prima della partenza serve richiedere e pagare una Approval Letter, che è diversa dal visto. Si tratta molto semplicemente di una lettera di approvazione per poter acquistare il visto una volta arrivati all’aeroporto. Oltre al prezzo della lettera, occorre pagare anche la tassa di bollo per il timbro sul passaporto che viene apposto in aeroporto. Spesso, poi, per il timbro occorre mettersi in coda e sopportare lunghi tempi di attesa. Dato il pagamento doppio prima della partenza e in aeroporto, spesso il visto all’arrivo può persino rivelarsi più costoso di quanto non sembri. 

3. Visto adesivo sul passaporto

Se non soddisfi i requisiti per il visto elettronico, per esempio perché intendi rimanere in Vietnam per più di 30 giorni, devi richiedere un visto fisico da apportare al passaporto presso l’ambasciata vietnamita a Roma. Questo visto è ben più costoso rispetto a quello elettronico e i tempi di attesa sono maggiori. 

Un consiglio utile: su internet si trovano molte agenzie di visti che dichiarano di rilasciare il visto per il Vietnam, ma in realtà forniscono solo una lettera di approvazione, lasciando scoperti i costi aggiuntivi all’arrivo. Prima di partire, controlla attentamente cosa stai richiedendo!