Mastella: “Abbiamo vinto contro una loggia, ora patto di mandato: consiglieri firmeranno un giuramento”

0
494

Un ballottaggio teso, deciso da quattro punti percentuali e una campagna elettorale troppo velenosa perché le scorie possano smaltirsi in breve tempo. Così Mastella, nel party politico del teatro Massimo, non è disposto, non ancora, alla distensione: “Ho battuto una loggia – spiega, lamentando di non aver ricevuto la telefonata di “congratulazioni da Perifano come invece fece Del Vecchio – che era una intera squadra di calcio”. Curiosamente più ancora che al suo avversario (cui riserva solo l’appellativo di “eterno secondo”, ricordando la seconda sconfitta al ballottaggio, dopo quella di 25 anni fa), Mastella riserva fiele a chi lo ha avversato pur senza essere in campo direttamente.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia