La denuncia – Tombe longobarde ricoperte dopo gli scavi: “Intollerabile non valorizzarle”

521

“Dopo la scoperta di tombe e altri reperti storici di età longobarda nella piazza antistante la chiesa dei Santi Cosma e Damiano e il ponte Leproso, emersi dopo scavi per realizzare interventi fognari, invece di procedere al loro restauro con interventi di valorizzazione con un piano per renderli fruibili, sotto gli occhi indifferenti di chi dovrebbe agire per salvaguardare e rivalutare il territorio (Sovrintendenza, Comune, Provincia, Pro loco, Fai) si sta procedendo ad interrare di nuovo i reperti”.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia