L’istruzione ai tempi del Coronavirus: “Programmazione stravolta ma era inevitabile”

554

Subito dopo la linea del fronte che il comparto sanitario è stato costretto a tenere nella battaglia al Covid-19, c’è di sicuro quella del contenimento, rappresentata dalla scuola. Uno dei primi settori che ha dato il via alla fase di lockdown, lasciando a casa migliaia di bambini e ragazzi. Mesi difficili anche per gli insegnati, impegnati a mettere in pratica nuove formule di docenza on line, affinché, i propri alunni potessero continuare e concludere il programma didattico previsto per l’anno scolastico 2019/2020. Ne parliamo con il dirigente scolastico del liceo scientifico ‘E. Fermi’ di Montesarchio Giulio de Cunto e due studenti di del quarto e quinto anno dello stesso istituto.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia