Dall’emozione dell’esordio con il Benevento all’avventura di Taranto, Cuccurullo si racconta: “Il futuro è a tinte giallorosse”

688

L’esordio tra i professionisti con il Benevento, gli allenamenti fianco a fianco con Nocerino ed un’esperienza da protagonista al Taranto, in Serie D, inseguendo la possibilità di tornare a vestire i colori giallorossi. Marco Cuccurullo ha indossato la pettorina della Strega per gran parte della passata stagione, collezionando convocazioni ed esperienze agli ordini di Bucchi. Tra le tante emozioni vissute al Vigorito anche la più bella per il classe 2000, quella dell’esordio in Coppa Italia contro il Cittadella: “Avvenne tutto un po’ all’improvviso – racconta Cuccurullo a Il Sannio Quotidiano – perché il mister pronunciò il mio nome dal nulla, fu tutto abbastanza casuale. Mi disse che dovevo giocare, ero emozionatissimo. Non è stato facile scendere in campo in quella partita contro una squadra di Serie B ma poi dopo un po’ mi sono sciolto ed ho iniziato a giocare come sapevo”.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia