Serie B, l’emergenza alimenta i dubbi sui contratti in scadenza

824
Maggio incredulo

Prepariamoci ad una stagione infinita. Mancava tanto così al Benevento per festeggiare la matematica promozione in Serie A. Ultimi ostacoli prima della grande gioia, cancellata dall’emergenza Coronavirus che attanaglia l’Italia e che, soprattutto, non sembra ancora pronta a restituire al nostro Paese la libertà rubata. Tutto fermo, anche il calcio, stoppato per la prima volta nella sua storia da un’emergenza sanitaria: nel 1973 un’epidemia di colera colpì la penisola ma, nonostante tutto, lo sport scelse di non arrestare la sua corsa. Per osservare da vicino l’unico precedente di un campionato interrotto e mai terminato è necessario un salto di oltre cent’anni: era il 1915 e la Grande Guerra costrinse la Serie A – allora chiamata Prima categoria – alla pausa, con la Lazio furibonda per l’assegnazione dello scudetto al Genoa, squadra considerata decisamente più competitiva rispetto ai biancocelesti.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia