Montesarchio – Comunità impietrita per l’ennesima tragedia: si chiede a gran voce maggiore sicurezza

0
5477

Una comunità letteralmente impietrita dal dolore quella di Montesarchio. La notizia della drammatica morte di D’Avola, dopo l’iniziale prudenza nella diffusione dei dati “sensibili”, ha preso rapidamente il largo. E se la morte è di per sé evento triste, quella del povero Maurizio lo è ancor di più. Perché era una persona giovane, perché la sua esistenza è stata strappata alla vita in modo violento, brusco, inatteso. Perché è padre di tre piccoli. Maurizio D’Avola, infatti, lascia la moglie e tre figlioletti in tenerissima età. Uno di essi ancora frequentante l’asilo, gli altri due iscritti, rispettivamente, alla classe prima ed alla classe quarta della Primaria. Una tragedia nella tragedia.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia