Ex Inps, via alle demolizione: un mega progetto per negozi e residenze

2291

Nella memoria dei sanniti il palazzone di via Calandra è e resterà la sede dell’Istituto nazionale di previdenza. L’enorme palazzo bianco con la sigla in blu -Inps- quasi stampata in fronte, ha ospitato nei suoi larghi corridoi e nei suoi ampi uffici un’intera generazione di sanniti che nel Dopoguerra lavoravano e ambivano alla sospirata pensione che passava proprio per il grande palazzo bianco che poi ha visto sorgere accanto l’Università. Poi la spending review ha imposto la sua legge. Troppo dispersivo e gigantesco quel palazzone: l’Istituto di previdenza trasferito a viale Martiri d’Ungheria e lo stabile di via Calandra venduto per fare cassa nell’ambito della cartolarizzazione, il sistema che lo Stato ha ideato per cercare di ricavare quattrini da edifici pubblici appetibili per i costruttori.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia