Benevento, Inzaghi punta sui rientri di Tello, Antei e Kragl

0
630

Verrebbe voglia di chiamarla la fatal Pescara. L’Adriatico resta un campo minato per il Benevento che ancora una volta torna dall’Abruzzo a mani vuote: una maledizione per la formazione giallorossa che si fa castigare le ambizioni dalla voglia di riscatto di un avversario in piena crisi di risultati. Un ko netto e con pochissime attenuanti, ma nonostante le proporzioni della sconfitta inducano a pensare il contrario, non si può accendere la spia dell’allarme rosso. Certo, resta il disagio per la traccia fastidiosa seminata sul cammino di una squadra che, prima di sabato, viaggiava a passo spedito, ma non può bastare questo per stravolgere letteralmente il quadro.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia