Benevento, una fascia per due: Kragl e Insigne si contendono una maglia

762

Il Benevento vuole confermare il passo da grande. Il pari contro il Pordenone non ha scalfito le certezze della truppa giallorossa, anzi probabilmente ha aumentato la convinzione di poter recitare un ruolo da protagonista fino alla fine della stagione. Del resto, la Strega è uscita indenne da un impegno scivoloso, contro un avversario che aveva fatto vittime illustri e che, tra le mura amiche, non aveva mai subito gol prima di martedì sera. E tutto questo lo ha fatto nonostante il primo giro di turnover varato da Inzaghi che ha cambiato sei undicesimi della formazione mandata in campo tre giorni prima contro il Cosenza. Super Pippo ha dato spazio dall’inizio a chi ne aveva avuto poco in quest’avvio di stagione, ricavando indicazioni interessanti, sia in senso positivo che in senso negativo. Perché, se da un lato le prestazioni offerte da Del Pinto e Armenteros non sono state certamente in linea con le aspettative, dall’altro la prova di Oliver Kragl offre al tecnico giallorosso una soluzione in più in vista dei prossimi impegni.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia