Stir Casalduni, chiesta l’applicazione del protocollo Terra dei Fuochi

855

“A seguito della programmata e temporanea chiusura dell’impianto termovalorizzatore di Acerra si può arrivare ad una grave emergenza rifiuti anche nel Sannio. Nella nostra Provincia, sono in arrivo ben quattro volte le quantità di rifiuti che la stessa Provincia andrà a produrre, forse anche per il fatto che il Sannio è un’area poco densamente abitata di fronte ad altre realtà della regione Campania. Intanto c’è da dire che i trasferimenti dei rifiuti fuori Regione non sono affatto scontati per vari motivi e chi sentirà più il disagio sarà appunto la provincia di Benevento, che oramai diventata la pattumiera della Regione Campania. Vogliamo ricordare i non pochi problemi di incendi presso lo Stir, mettendo non solo in pericolo la salute della popolazione tutta, ma anche quella dei soccorritori che sono intervenuti”. Così la sigla sindacale dei Vigili del fuoco Conapo, con il segretario provinciale Livio Cavuoto.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia