Dehors, Comune costretto alla proroga

681

Le regole bisogna scriverle. Poi approvarle, dopo aver trovato la quadratura politica. Per mettere in campo quelle sui dehors a Palazzo Mosti si sono impiegati quasi due anni di lavoro. Ma nonostante il regolamento sia stato approvato e unanimemente apprezzato in Consiglio comunale, il difficile, paradossalmente, viene proprio adesso. Perché quelle regole devono essere applicate, rispettate e sanzionati coloro che le violano. E come noto, questa in Italia è la parte più difficile e la meno scontata. Sui dehors infatti da quando è stato ratificato il nuovo disciplinare non è cambiato assolutamente nulla. E ora che è scaduto invano il primo termine, l’amministrazione è già costretta ad una proroga.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia