Tredici anni dopo Berlino, è di nuovo Italia-Francia: stasera al ‘Vigorito’ c’è in palio la semifinale

783

Tredici anni dopo sarà ancora Italia-Francia. Dal tetto del mondo ai quarti di finale delle Universiadi, gli Azzurri incontrano i transalpini il 9 luglio, una data che non sarà mai come le altre. Che notte quella del 2006, vissuta a suon di sospiri tra il vantaggio di Zidane, il pareggio di Materazzi e gli infiniti istanti dei calci di rigore. Dal minor peso specifico ma allo stesso tempo ricca di fascino anche la sfida che vedrà di fronte gli uomini di Arrigoni, primi nel rispettivo girone di qualificazione, e la selezione francese, seconda dopo la bella vittoria del Brasile sul Sudafrica al ‘Vigorito’. Un match atteso da tanti appassionati ma soprattutto anche da tantissimi addetti ai lavori. Non è un caso infatti che, direttamente da Pinzolo, sia arrivato l’incoraggiamento di Filippo Inzaghi, nuovo tecnico dei giallorossi già circondato dall’affetto della sua nuova piazza: “La partita con la Francia non è mai una partita come le altre, lo sappiamo bene. E’ qualcosa di speciale. Quindi i tifosi più che mai dovranno esserci! Ho già avuto modo di constatare l’affetto della piazza di Benevento. I tifosi sono stati incredibili, quindi sono certo che non faranno mancare il loro sostegno all’Italia”.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia