Clinica Villa Mafalda, tecnologia e sport, la diabetologia del futuro

0
225
recensioni villa mafalda

Guarda all’innovazione medica la sanità regionale campana, impegnata da tempo nella lotta contro il diabete e oggi sempre più attiva nella ricerca per proporre ai pazienti del territorio soluzioni più efficaci per la cura della patologia. Da una parte l’utilizzo di tecnologie informatiche per migliorare l’efficienza della rete di ospedali e medici della Campania, dall’altra l’attenzione alle ultime novità dal mondo dell’innovazione e della ricerca scientifica, vere frontiere nella lotta al diabete. Ma quali sono, oggi, i migliori strumenti per trattare questa patologia? Gli esperti indicano principalmente tre fattori di grande importanza:

  • La prevenzione con uno stile di vita sano e salutare, consigliata a tutti i cittadini.
  • La cura e il monitoraggio costante della malattia, per chi già ne soffre.
  • La ricettività, da parte dei medici, nei confronti delle novità che tecnologia e scienza mettono loro a disposizione.

Tre linee guida che riassumono in sostanza anche le opinioni e i commenti di Villa Mafalda, clinica romana dotata di un avanzato reparto di diabetologia, che ha spesso espresso recensioni interessanti e pareri riguardo a questa patologia. Citando uno studio danese, la clinica Villa Mafalda indica infatti come, nel mondo, siano circa 400 milioni i malati di questa patologia. L’incidenza dello stile di vita appare chiara. La correlazione tra sedentarietà e diabete è ormai un fatto appurato, sottolineato dalla demografia e dalla geografia: è nelle grandi città che  risiede la gran parte di chi soffre di questa insufficienza del pancreas. Sempre stando alle recensioni di Villa Mafalda, il rischio di contrarre la patologia è fino a 5 volte più alto in città rispetto alle località rurali.

Villa Mafalda opinioni su fitness e diabete.

In che modo lo sport e uno stile di vita dinamico possono aiutare il diabetico? Principalmente in due modi:

  • L’attività fisica abbassa la glicemia. La quantità di glucosio nel sangue dei diabetici tende ad aumentare in maniera anomala. Questo è dovuto all’insufficienza dell’insulina prodotta, che non è capace di smaltire a dovere lo zucchero dell’organismo. Praticare sport può sopperire a questa mancanza per aiutare il malato a regolare la glicemia.
  • L’attività fisica aiuta a prevenire problematiche cardiovascolari. Molte delle conseguenze più impattanti del diabete, specialmente nella fase più avanzata della patologia o quando questa viene ignorata e sottovalutata, incidono sul sistema cardiovascolare del paziente. Un esempio viene citato dagli oculisti di AktiVision, reparto oftalmologico della casa di cura Villa Mafalda, che indicano come queste possano avere ripercussioni persino sulla vista del paziente. Nelle opinioni espresse sul suo sito web, per esempio, AktiVision imputa la retinopatia diabetica proprio agli effetti della patologia sui vasi sanguigni dell’area ottica. L’attività fisica, unita a una dieta equilibrata, è universalmente considerata un toccasana per la salute del sistema cardiovascolare, e bilancia così gli effetti del diabete.

I passi avanti della ricerca, le recensioni di Villa Mafalda

Insieme alla prevenzione, gli specialisti pongono l’accento sulle potenzialità e sulle prospettive che la ricerca scientifica serba per chi soffre di questa malattia. Le recensioni e le opinioni dal mondo dell’innovazione sono ottimistiche, e non si esclude che in futuro si potranno proporre ai pazienti strumenti, terapie e soluzioni sempre più comode per vivere al meglio questa condizione. Una delle prospettive più interessanti è quella indicata anche da VillaMafalda, che cita la possibilità di realizzare vere e proprie ‘pillole di insulina’. Le recensioni più positive prevedono infatti il superamento della classica assunzione attraverso un ago per passare a una soluzione meno invasiva e certamente più comoda per il paziente. Sia i medici che chi soffre di questa malattia possono dunque guardare al futuro con speranza. La ricerca medica non si ferma, e porta insieme alle innovazioni per la lotta contro il diabete la promessa di una qualità della vita migliore per tutti.