Sant’Agata de’ Goti, dichiarato il dissesto

0
552

Sant’Agata de’ Goti è, dalle ore 19:16 di ieri sera, un Comune in dissesto finanziario. È la prima volta che capita nella storia cittadina. Ieri sera la seduta del parlamentino: al terzo punto all’ordine del giorno la dichiarazione di default. Si chiude in modo infausto la doppia consiliatura guidata da Carmine Valentino, fase su cui grava l’obiettivo peso delle scelte politico-gestionali. Con una evoluzione che si è rivelata strada obbligata per le condizioni di cassa dell’Ente e per il feroce pressing condotto su Palazzo San Francesco dalla Corte dei Conti. La seduta è iniziata intorno alle 18:30. Una quindicina di persone in platea ad assistere all’appuntamento. C’era l’intero gruppo di maggioranza, mentre tra i banchi dell’opposizione il solo Luigi Michele Di Nuzzi, che però lascerà prima del voto.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia