Business migranti, chiesti 37 rinvii a giudizio

0
631

Richiesta di rinvio a giudizio per 37 indagati per i presunti illeciti relativi all’accoglienza migranti per la rete dei centri Damasco. Questa la richiesta della pubblica accusa rappresentata dal procuratore aggiunto Giovanni Conzo e dai sostitui Patrizia Filomena Rosa e Maria Gabriella De Lauro. Truffa, frode, corruzione, rivelazione dei segreti di ufficio i capi di imputazione a vario titolo contestati ai coinvolti nell’indagine. Gli inquirenti lo scorso 21 giugno, dopo cinque arresti, parlarono di “un lucroso business sulla pelle dei profughi”.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia