Sanità, Piano rigettato: Sant’Agata si salva

944

Il Piano ospedaliero rispedito al mittente. Bocciato per usare il termine della consigliera regionale Valeria Ciarambino, mentre De Luca parla semplicemente di una “versione conclusiva del Piano Ospedaliero sarà elaborata dagli uffici della Direzione Salute della Regione e inviata a Roma entro una settimana, al fine di ottenere l’approvazione definitiva”. Il dato di fatto è che il Piano così come è non è stato approvato e che tra sette giorni si attenderà un altro verdetto, probabilmente definitivo se De Luca rispetterà le prescrizioni del Governo. Tante i commenti della politica, dai Cinque stelle che rivendicano il successo, al sindaco di Sant’Agata Valentino pure soddisfatto dell’esito del tavolo, mentre il consigliere regionale Mortaruolo continua a puntare l’indice verso il polo oncologico.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi