Cagni difende Bucchi: “Dategli tempo”

697

Avvistato domenica in tribuna per Spezia-Benevento, in tanti hanno pensato ad un suo prossimo coinvolgimento magari come guida tecnica dei giallorossi. Solo i più informati però sanno che mister Gigi Cagni vive il Liguria e che a La Spezia ha trascorso una parentesi importante della sua carriera. Tanta Serie B da giocatore ed un record che porta con sé nonostante gli anni: 482 presenze nella serie cadetta, nessuno come lui. Un feeling con la categoria che lo ha visto protagonista anche da allenatore ma che per ora lo tiene lontano dalle panchine: “Oggi giro molto e mi tengo informato. Mi piace andare a vedere le partite e faccio anche un po’ di televisione a Genova. Questa mattina sono stato a vedere l’allenamento del Brescia perché Corini è stato un mio giocatore così come tra qualche giorno andrò a Roma da Di Francesco. Trattative per allenare? Solo chiacchiere, nessuna proposta vera”. Ai nostri microfoni, Gigi Cagni ha tracciato la sua analisi sul Benevento: “Ha grande qualità ma con lo Spezia è andato a sprazzi, senza continuità di rendimento dei singoli. La Strega è una squadra esperta, ha giocatori forti ed anche grandi individualità per puntare alla vittoria. Bucchi ha in mano una squadra per vincere e credo debba trovare ancora la quadratura giusta. Per quello che ho visto non credo abbia bisogno di altri elementi, deve solo trovare il suo equilibrio e diventare più compatta. Per vincere spesso serve prendere pochi gol, magari un consiglio è quello di badare di più alla fase difensiva”.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi