Il Parco nazionale del Matese e i nodi ambientali nel Sannio

0
337

Un rapido e concreto avvio del Parco Nazionale del Matese: è l’unanime auspicio espresso da rappresentanti istituzionali, associazioni ambientaliste e istituzioni scientifiche riunite nell’incontro andato in scena a Morcone nell’Auditorium Universitas I relatori hanno richiamato l’attenzione alla necessità di tutela delle aree montane del versante sud del Monte Mutria, già riconosciute come Siti di Importanza Comunitaria e inseriti nei vincoli Natura 2000 della Comunità Europea, ora ferite dall’impianto di torri eoliche, con alterazione al ciclo delle acque sotterranee. Indispensabile, poi, per i convenuti la correzione di rotta della Regione Campania per l’impianto di trattamento rifiuti nella delicatissima zona di Sassinoro adiacente il fiume Tammaro e il Lago/Oasi di Campolattaro (Zone di protezione speciale soggette a tutela), autorizzato senza Valutazioni di impatto ambientale.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi