Tangenti post-alluvione, due arresti a Cusano Mutri

0
1004

Il sindaco di Cusano Mutri Giuseppe Maria Maturo e il tecnico comunale Remo Di Mizio sono finiti agli arresti domiciliari per concussione in concorso: secondo la Procura della Repubblica avrebbero indotto un imprenditore edile a pagare tangenti per lavori pubblici relativi alla ricostruzione post alluvione.
Sulla stessa vicenda sono indagati – per il momento la loro posizione è al vaglio degli inquirenti – il capo ufficio tecnico del Comune di Cusano Mutri, Nicola Russo, e il consigliere comunale Vincenzo Di Biase. Nei confronti di Maturo e di Di Mizio il giudice per le indagini preliminari Gelsomina Palmieri ha ritenuto di accogliere la richiesta formulata dal sostituto Procuratore, Donatella Palumbo, per gli arresti domiciliari.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia