Caso Foggia, notificato avviso di conclusione indagini a 5 giallorossi

1778

Ci sono anche diversi giallorossi tra i tesserati del Foggia Calcio coinvolti nel procedimento di giustizia sportiva per il caso relativo al pagamento di compensi in nero nelle stagioni 2015/16 e 2016/17 e che, nei giorni scorsi, hanno ricevuto l’avviso di conclusione delle indagini da parte della Procura federale: secondo quanto riportato da FoggiaCittaAperta.it, nelle oltre 50 pagine del dispositivo emesso dalla Procura ci sarebbe un lungo elenco di nomi in cui figurerebbero anche l’attuale allenatore del Benevento, Roberto De Zerbi, il suo vice Davide Possanzini, i preparatori atletici Marco Marcattilii e Vincenzo Teresa, oltre che l’attaccante giallorosso Pietro Iemmello. Secondo la procura federale, tecnici e calciatori sono accusati di aver percepito compensi in nero in quegli anni, per importi che vanno da poche migliaia di euro fino a quasi i 50 mila euro. La Procura contesta ai tesserati la violazione dell’art. 94 delle Noif, dell’art. 1 bis del codice di giustizia sportiva nonché dell’art. 8 comma 6 e comma 10. Adesso, i tesserati coinvolti avranno tempo fino al 19 aprile per presentare le proprie memorie difensive o per chiedere di essere ascoltati dalla Procura Federale. Scaduto questo termine, se l’organo inquirente riterrà di dover confermare la propria intenzione emetterà il provvedimento di deferimento altrimenti disporrà l’archiviazione del caso.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia