Grandi idee e un pensiero fisso: Benevento, niente è impossibile

0
749

Il Benevento ha rialzato la testa. Lo ha fatto nella partita più importante del campionato, in quell’incrocio col destino che rischiava seriamente di trasformare la speranza in disperazione. Superato il crocevia della stagione, la Strega può rimanere lucidamente aggrappata ai propri sogni, alla volontà di non alzare bandiera bianca nemmeno davanti a una classifica che continua a essere assai complicata anche dopo il meritato successo contro il Crotone. Un ritardo di 11 punti (12 considerando lo svantaggio negli scontri diretti) dalla zona salvezza non permette di farsi illusioni, ma pur tenendo in considerazione il contributo del sano realismo, non si può fare a meno di sottolineare quanto sia stata importante la vittoria contro i pitagorici. Perché è stata il frutto di una rincorsa collettiva al riscatto, la sintesi della voglia di tutti di mettersi alle spalle le quattro sconfitte consecutive, l’espressione della volontà di scrivere un finale diverso a una storia che sembrava senza imprevisti, di un romanzo apparentemente senza suspense. Il successo contro il Crotone ha riacceso l’entusiasmo della piazza e, contemporaneamente, si è pure trasformato in una ricarica straordinaria per il serbatoio della fiducia a disposizione di Sandro e compagni.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia