Benevento, altri due colpi dalla Turchia

893

Continua a pescare dall’estero il Benevento. Precisamente dalla Turchia, dove il sodalizio sannita, attraverso la sua rete di consulenti, non solo ha già prelevato il brasiliano Sandro, ma ha pure individuato due rinforzi ideali per il proprio reparto offensivo. Il primo porta il nome di Cheick Diabaté, gigante maliano (con passaporto francese), in rotta con il proprio club, l’Osmanlispor. Non a caso, quest’anno non è mai sceso in campo proprio perché messo fuori rosa, dopo aver chiesto inutilmente la cessione la scorsa estate. Diabaté, reduce da un’ottima seconda parte di stagione con la maglia del Metz, avrebbe voluto continuare altrove la propria carriera (aveva offerte allettanti da Inghilterra, Francia, Italia, Spagna e Qatar), ma l’Osmanlispor non ha dato il via libera alla cessione, sparando cifre altissime per il suo cartellino. La speranza è che adesso il club turco abbassi le proprie pretese, visto che l’attaccante maliano, tramite il suo agente, ha già fatto sapere di essere disposto ad accettare la destinazione sannita. L’altro profilo individuato dal Benevento è quello di Theo Bongonda, esterno offensivo belga di proprietà del Celta Vigo, in prestito ai turchi del Trabzonspor. Di spazio ne ha avuto poco e vorrebbe cambiare aria: ha ricevuto una proposta per tornare in patria (dallo Charleroi), ma preferirebbe tentare l’esperienza italiana. Il rinforzo per la difesa, invece, potrebbe arrivare dalla Norvegia. Il sodalizio di via Santa Colomba, infatti, ha fatto un’offerta di circa 700 mila euro per Sigurd Rosted, difensore centrale di proprietà del Sarpsborg. Proposta rispedita al mittente, ma non è escluso che il club giallorosso possa alzarla nelle prossime settimane, anche alla luce delle difficoltà riscontrate per riuscire ad avere Pisacane dal Cagliari.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia