Benevento, prove di rientro per Ciciretti

Spezzato l’incantesimo del primo punto, ora il Benevento vuole interrompere il digiuno di vittorie. E quella di Udine potrebbe essere l’occasione giusta per farlo, per portare a casa il primo successo stagionale, dopo esser riusciti a schiodarsi da quota zero grazie al pareggio conquistato in extremis contro il Milan. Risultato prezioso che ha permesso di ridurre, anche se di una sola lunghezza, il distacco da diverse concorrenti dirette e soprattutto di guardare al futuro con qualche ansia in meno rispetto alle scorse settimane. Un punto che ha restituito alla truppa giallorossa ciò che serviva: non solo un pizzico di rinnovato entusiasmo, ma pure la bonifica di un ambiente che nei messi passati ha dovuto convivere con inquietudini che hanno pesantemente condizionato il rendimento della Strega. Ricostruito il morale e ritrovato anche un minimo di speranza di rimettersi in corsa sull’impervia strada che porta alla salvezza, ora Roberto De Zerbi punta a recuperare qualche elemento ancora fermo ai box. Il riferimento è ad Armenteros, che ha finalmente smaltito l’attacco influenzale che gli ha fatto saltare il match con il Milan, ma soprattutto ad Amato Ciciretti. Il numero dieci giallorosso è tornato ad allenarsi con la squadra dopo le due settimane di cure specifiche svolte in una clinica romana, in seguito all’infortunio muscolare rimediato nel corso della gara interna con il Sassuolo. Sta meglio, ma il suo sarà un rientro graduale, evidentemente perché il problema fisico accusato 15 giorni fa gli ha tolto parecchie energie ed è innanzitutto necessario raggiungere nuovamente la miglior condizione per non rischiare una terza ricaduta. Il fantasista della Magliana muoverà passi lenti verso il recupero, ma in ogni caso per Udine dovrebbe essere regolarmente convocato.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia