De Zerbi indica la strada: “Contro la Juve serve coraggio”

719

Sei scudetti consecutivi, 36 vittorie nelle ultime 39 partite giocate nello stadio teatro del confronto di domenica pomeriggio: vista così, ce ne sarebbe abbastanza da mettersi il cuore in pace, a maggior ragione per una squadra come il Benevento che non ha ancora conquistato punti dopo undici giornate di campionato. Ci proverà, però, la formazione giallorossa; vuole lasciare il segno in un appuntamento di gala che può diventare il colpo di spugna utile per cancellare la serie negativa. Ci proverà per l’orgoglio, per regalare una piccola scossa di imprevedibilità al torneo e anche per il piacere di vincere una scommessa proibita contro un avversario che ha dimensione aurea, campioni, talento, forza e la rabbia di chi non vuole lasciare lo scudetto alla concorrenza. De Zerbi lo sa, ma non parte certamente battuto: “Il nostro obiettivo è innanzitutto quello di fare una partita dignitosa, indipendentemente da come andrà a finire. Tutte le gare iniziano dallo 0-0 e, se non avessimo il sogno, la lucida ambizione, il coraggio di strappare un risultato positivo, staremmo a casa. Andremo a Torino con l’umiltà e la voglia di chi vuole provarci”.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia