Pontelandolfo – Prima la siccità, poi i temporali: oliveti in pericolo

636

Con notevole ritardo è arrivata la pioggia, e con essa inizia la conta dei danni procurati da una estate dal caldo devastante, una estate che è senza precedenti, la più calda di sempre al pari con quella dell’anno 2003. Colture arse dalle temperature, che hanno superato anche i quaranta gradi, oliveti, tra le principali fonti agricole del paese in secca e poco produttivi, penuria di acqua nei serbatoi che alimentano la rete idrica pubblica sono i danni principali accusati dopo una siccità prolungata di molti mesi. Gli agricoltori di Pontelandolfo si leccano le ferite, mentre a destare preoccupazione, dopo il caldo estremo, sono i temporali degli ultimi giorni.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia