Consiglio aperto: piano urbanistico, tutto da rifare

0
246

Una formula raramente utilizzata dalla politica locale, quella del Consiglio comunale ad adunanza aperta, visto che l’ultima seduta che permetteva il contributo dei cittadini era datata 2012. L’oggetto della discussione non poteva certo considerarsi di secondaria importanza, ecco perché lo stesso Prefetto, dopo il primo diniego di convocazione da parte dell’amministrazione D’Orta, ha ‘consigliato’ di accogliere la richiesta del gruppo di opposizione LiberaMente. Discreta la presenza dei cittadini, considerando che in altre sedute l’aula è quasi sempre ai minimi storici. Una cronica scarsa affluenza che si pensava di poter superare con una diretta streaming, permettendo di seguire il dibattito anche via web. Ragioni tecniche e di privacy hanno fatto accantonare tale ipotesi. Pochi i cittadini che hanno chiesto di intervenire nel dibattito, alcuni polemici, altri invece si sono limitati ad esprimere auspici e suggerimenti sull’ideale sviluppo urbanistico.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia