Evasione, si lavora alla banca dati

642

La riscossione dei tributi locali ha scalato rapidamente negli ultimi anni l’elenco degli strumenti vitali per le amministrazioni comunali, alle prese con una coperta (finanziaria) sempre più corta e una carenza di trasferimenti che impone da una parte una spesa oculata, dall’altra un incameramento dei tributi locali che in tempi di vacche grasse veniva gestito con un’attenzione ballerina, per usare un eufemismo. Anche la Giunta di Pietrelcina ha mosso dei primi passi in questa direzione, partendo dall’aggiornamento delle banche dati catastali e dei tributi.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia