Frana a Senerchia, un’opera da 12 milioni di euro

0
887

L’Amministrazione comunale di Senerchia guidata dal sindaco Beniamino Grillo rende noto che si è giunti all’avvio ufficiale dei cantieri per i lavori finalizzati alla tutela del centro abitato a causa della riattivazione dell’imponente colata traslazionale di Serra dell’Acquara. Ricostruiamo un po’ il percorso della vicenda. A gennaio 2013 si riattivò la frana Serra dell’Acquara la cui origine fu a seguito del sisma del 23 novembre 1980. Negli anni 90 furono finanziati i primi lavori sulla testa della frana che consentirono la messa in sicurezza del centro abitato. Le opere di consolidamento dovevano proseguire ma per mancanza di fondi dedicati al dissesto idrogeologico il progetto di completamento non fu mai portato a termine.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia