“Treno pollaio”, la denuncia di un lettore

611

L’ennesima denuncia riguardo ai trasporti pubblici è pervenuta alla nostra redazione. Al centro della protesta c’è, questa volta, il treno “Diretto 2303” di Trenitalia delle 12.35 da Roma Termini a Benevento: un convoglio pollaio che costringe i passeggeri a viaggiare in piedi e stretti l’uno all’altro come dimostrano le foto inviate a corredo. “Un treno – scrive il nostro lettore Umberto Varricchio – di sole 3 carrozze fatto partire al binario 20 bis, cioè fuori pensilina, dopo aver percorso tutto il binario 20 a piedi sommerso da viaggiatori costipati in angusti spazi maleodoranti; tanti con regolare biglietto sono stati costretti a desistere e cercare una soluzione alternativa improbabile. I più temerari, hanno viaggiato nelle condizioni chiaramente verificabili dalle foto. Questo treno pieno di beneventani è l’emblema di come la nostra comunità sia stata ormai abbandonata al proprio destino con l’elegante etichetta di cittadini di terza classe. L’ennesimo boccone amaro che stiamo ingoiando tra l’indifferenza delle istituzioni e delle rappresentanze politiche”.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia