Debiti fuori bilancio, le minoranze lasciano l’Aula

0
442

Un tavolo mezzo vuoto e tutti i punti all’ordine del giorno approvati dal solo gruppo Albanese. Si è aperto con una mossa inattesa il Consiglio comunale di Apice, dove ieri mattina, dopo le comunicazioni iniziali del presidente dell’assemblea Adele Iacoviello, i quattro consiglieri di opposizione più i due ex di maggioranza Cammarano e Romano hanno abbandonato l’Aula.
Il motivo? Un debito fuori bilancio proposto al voto dell’assemblea per la terza volta e il ruolo di capogruppo di maggioranza affidato a Filippo Iebba, che da tempo i gruppi di minoranza rifiutano di accettare.
E’ stata Francesca Genca, capogruppo di ‘Per la rinascita di Apice’, a leggere un documento sottoscritto dai sei consiglieri: la mancata partecipazione alla commissione per l’esame del previsionale è stata imputata, come anticipato, al mancato riconoscimento di Iebba quale capogruppo, per “motivi di incompatibilità”.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia