Biodigestore, preoccupazione nei comuni della Valle

589

I cittadini di Ponte nei giorni scorsi hanno espresso chiare preoccupazioni dopo le conferme della notizia che nell’area industriale è stata avviata da parte di un privato la procedura per il finanziamento di un digestore, capace di lavorare la frazione umida della raccolta differenziata. L’impianto sarebbe in grado di accogliere 100 tonnellate di umido al giorno, vale a dire una capacità tale da coprire il fabbisogno di smaltimento dell’intera provincia di Benevento e forse anche oltre. Una situazione che prende ad allarmare anche il comuni limitrofi: dubbi e timori stanno contagiando anche le vicine realtà produttive ed industriali del settore alimentare di Torrecuso e San Lorenzello.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia