Urlava “ciucci, ritardati” e poi li picchiava [VIDEO]

0
696

Li picchiava quotidianamente, li strattonava, li insultava. E’ questo il trattamento che una maestra di una scuola elementare di Amorosi (il plesso scolastico Alessandro Manzoni) riservava ai suoi piccoli alunni. L’ennesimo caso di maltrattamenti all’interno delle mura scolastiche su bambini piccolissimi, incapaci di difendersi né di denunciare quanto accadeva nella scuola che per loro era diventato un luogo da respingere e da allontanare. Questa maestra (M.L. le sue iniziali) ieri è stata sospesa dalla sua funzione in attesa che la legge faccia il suo corso e per impedire che possa continuare a nuocere ancora ai bambini che, nel video diffuso dalla polizia, si vedono scappare a rifugiarsi tra i banchi quando la loro maestra scattava per afferrarli e picchiarli. L’ordinanza di applicazione della misura interdittiva della sospensione dall’esercizio di pubblico ufficio, per la durata di un anno, è stata eseguita questa mattina dal personale della Squadra Mobile della Questura, emessa dal Giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Benevento, a seguito di complesse indagini coordinate dai Magistrati della Procura della Repubblica di Benevento.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia