L’appalto per la Torre civica di Cerreto nell’inchiesta della Dda

0
645

C’è anche un appalto per lavori che riguardano il Sannio nella lunga lista di opere che sarebbero state, secondo la Dda di Napoli, oggetto di illeciti: corruzione e turbative d’asta. Si tratta dei lavori di restauro della Torre civica medievale in località Cerreto Vecchio a Cerreto Sannita e della riqualificazione dell’area circostante da adibire a parco archeologico all’aperto con rifunzionalizzazione della vecchia cabina idrica da adibire a museo. L’antica torre era l’unica testimonianza dell’Antica Cerreto che fu distrutta dal terremoto del 1688 e i lavori di restauro che l’hanno interessata sono stati quasi tutti ultimati. Quell’opera perà è solo una delle diciotto finite nell’inchiesta della Direzione Distrettuale Antimafia che ha portato ieri all’esecuzione di sessantanove misure cautelari nei confronti di altrettante persone. Di queste trenta sono state sottoposte alla custodia cautelare in carcere, trentasei agli arresti domiciliari, una sottoposta all’obbligo di presentazione quotidiana alla PG e due sottoposte alla misura dell’interdizione dai pubblici uffici per un anno.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia