San Giorgio del Sannio, piano urbanistico: il perché delle modifiche a Cesine

0
578

Adeguamenti al Piano urbanistico e individuazione di nuove aree da destinare agli alloggi popolari. Sono due punti particolarmente interessanti emersi dal Dup, il Documento unico di programmazione approvato dalla Giunta che accompagnerà nella prossima seduta di via Mazzini il bilancio di previsione. Abbiamo rivolto alcune domande al sindaco Mario Pepe per capire con quale approccio si intende affrontare il delicato tema della ridefinizione delle aree urbane destinate all’edilizia economico-popolare e le modifiche al Piano urbanistico. Uno strumento giovanissimo – è stato approvato solo tre anni fa – tra i primi ad adeguarsi al Ptcp (il Piano territoriale di coordinamento provinciale). “Il Puc è uno strumento tarato in coerenza con l’incremento popolazione, che a San Giorgio effettivamente c’è stato”, spiega il primo cittadino: “C’è tuttavia qualche nota ipertrofica che bisogna correggere. Ci siamo posti diverse domande: le previsioni sono adeguate? Rispondono alle esigenze abitative? Sono coerenti con il mercato delle case? Il Piano è stato infatti uniformato alla crescita demografica in un determinato contesto, ma alcune attese non hanno trovato riscontro”. Un’area che secondo il sindaco va ridiscussa.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia