Cyber security, l’Ata sceglie Unisannio per collaborazione

866
Exif_JPEG_420

La minaccia differente (così l’ha definita il colonnello Piedimonte della Nato (Jfc Lago Patria) è quella che proviene ogni giorno dalle centinaia, migliaia di attacchi alla cyber security. Non si tratta solo della violazione di account privati, ma della sicurezza nazionale ed internazionale.
Il workshop sulle reti di telecomunicazioni e loro protezione, che si è tenuto ieri nel salone della prefettura di Benevento, è nato all’indomani della sigla del protocollo d’intesa quinquennale tra il Club Atlantico italiano e l’Università degli Studi del Sannio: un accordo che sancisce collaborazione scientifica, condivisione di idee e di formazione nella lotta ai pirati informatici.
“Il workshop – ha dichiarato Silvia Liberata Ullo, docente presso la facoltà di Ingegneria Unisannio – nasce per far capire che la nostra Università che ha piccole dimensioni, ma forti potenzialità. Tanto che il presidente dell’Ata (che riunisce tutti i comitati atlantici distribuiti nel mondo) ha scelto noi per il protocollo”.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia