Ato rifiuti, scrutinio con giallo: si finisce al Tar

918

E’ al veleno il finale delle elezioni per l’Ato rifiuti. La partita è finita con un pareggio: dei dodici candidati sei sono andati alla coalizione di centro-sinistra (Pd e Area Popolare) e altrettanti a quella di centro-destra (Noi Sanniti-Forza Italia-Udc). Ma non finisce qua. Una delle due componenti non riconosce il risultato. Il centrodestra infatti farà ricorso al Tar (affidato all’avvocato Andrea Abbamonte) per vedersi assegnato il quarto seggio nella terza fascia (dei piccoli Comuni) dove durante lo scrutinio è scoppiato il caso di due schede contestate e poi assegnate al centrosinistra determinando che in caso contrario sarebbe stato condannato ad essere minoranza nel Consiglio.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia