Le escursioni termiche pesantissime tra estate e inverno, e da un lato mesi e mesi di irraggiamento e poi giorni e giorni di precipitazioni intense stanno mettendo a dura prova edifici pubblici e privati, ma se nei primi il monitoraggio è chiaramente e giustamente costante dei secondi si ha evidenza solo nel rilevare la frequente caduta di calcinacci da edifici più o meno vetusti, fortunatamente senza conseguenze.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia