Buone notizie da Palazzo Mosti per i cittadini debitori, meno quelle riservate ai creditori, almeno quelli che vantano spettanze dal Comune maturate ante dissesto. L’amministrazione Mastella ha deciso di non avvalersi della facoltà concessa dalla legge di bilancio, circa l’annullamento parziale automatico, alla data del prossimo 31 marzo, dei carichi affidati all’Agenzia delle Entrate-Riscossione dal 1’ gennaio 2000 al 31 dicembre 2015, da enti diversi dalle amministrazioni statali, agenzie fiscali ed enti pubblici previdenziali, di importo residuo fino a 1.000 euro.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia