E’ partito ieri mattina il processo d’appello relativo alla vicenda giudiziaria dell’uccisione di Giuseppe Matarazzo, per la quale vennero condannati in primo grado all’ergastolo il 58enne Giuseppe Massaro di Sant’Agata de’ Goti (difeso dagli avvocati Angelo Leone e Mario Palmieri), quale persona che avrebbe fornito auto e pistola usata per uccidere il 19 luglio del 2018 il pastore 45enne, da poco uscito dal carcere, e il 33enne Generoso Nasta di San Felice a Cancello (difeso dagli avvocati Orlando Sgambati e Angelo Raucci), quale guidatore dell’auto condotta in contrada selva, e dalla quale il killer rimasto ignoto avrebbe agito.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia