deluso. E con lui pure chi in forma aperta come Giovanni Zanone, o altri esponenti della maggioranza a mezza bocca, hanno auspicato dimissioni di assessori. La giunta non si cambia. Almeno per ora. Questo si è compreso dopo i primi colloqui intercorsi tra Mastella e i malpancisti. Tra qualche mese, al massimo, si vedrà, ma per ora nessun assessore è a rischio. Non poteva che essere questo l‘epilogo delle rivendicazioni sollevate in merito alla defenestrazione di qualche componente l’esecutivo.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia