Ambrosone al contrattacco. L’assessore ha deciso di uscire allo scoperto, al cospetto del chiacchiericcio che lo ha coinvolto in questi ultimi giorni, da quando si è propagata la notizia dell’assunzione a Roma di suo figlio, a seguito dell’espletamento di apposito concorso ad evidenza pubblica. Non per la positiva conclusione della selezione, ma i bisbigli, il parlottio, gli ammiccamenti sono insorti tra gli stessi consiglieri di maggioranza poiché l’azienda è la Trotta Bus, la stessa che da 6 anni espleta il servizio trasporti in città.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia