Ridurre il consumo di suolo, ‘avvicinare’ i centri urbani, individuare le aree ambientali da tutelare. Sono solo alcuni dei traguardi additati dalla Giunta Cataffo, che ha deciso di mettere mano al Piano urbanistico. Lo strumento di programmazione del territorio è stato uno dei temi più dibattuti nel corso della precedente consiliatura e durante la campagna elettorale. Dopo l’adozione nel 2016 l’iter legato al Puc era finito in un pantano.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia