“Il silenzio da parte dell’Acer e dell’amministrazione comunale alla richiesta del Sunia, di avere una data ultima per la consegna degli alloggi a Capodimonte, desta dubbi e incertezze per tutti noi assegnatari che da settembre siamo sul filo del rasoio. Il 22 settembre ci sono state assegnate le case ancora da ultimare, c’era stato detto che per Natale saremo stati lì, dopodiché c’è stato detto che entro fine dicembre gli alloggi sarebbero stati consegnati altrimenti la ditta avrebbe dovuto pagare una penale e invece, siamo ancora qui”. La presa di posizione degli assegnatari dopo la lettera al Prefetto di Benevento della sigla sindacale Sunia sui tempi per la concreta assegnazione degli alloggi a Capodimonte, alloggi Erp di nuova costruzione.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia