Se l’è cavata in primo grado con una condanna a un anno e otto mesi con pena sospesa Mauria Cardona Albini. E’ stata condannata per falso e accesso abusivo a sistema informatico. Sempre per falso e accesso abusivo è stata assolta però da altri quattro capi d’imputazione.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia