Disastro Alto Calore, l’acqua continua a latitare di giorno

Nessuno si era illuso che la situazione potesse migliorare, anche gli esperti hanno anticipato che la crisi idrica farà compagnia ai sanniti fino all’autunno, ma un disservizio così continuo e provante pochi potevano immaginarlo. Soprattutto dopo appelli, proteste e una riunione in Prefettura che di recente ha ospitato a Benevento i sindaci e le autorità della gestione dell’acqua, eppure orfana del presidente di Alto Calore Lello De Stefano. Un vertice che non ha partorito alcuna soluzione a breve o lungo termine. Neanche le interruzioni programmate di notte, in tutti i centri delle provincie sannite e irpine, hanno potuto arginare un disastro che si traduce in intere giornate senza acqua: un giorno si guasta un’adduttrice a Pietrelcina, l’altro a Chiusano San Domenico e, come nel caso di ieri, l’elettropompa dell’impianto di sollevamento di Bairdo va ko.

L’articolo completo su Il Sannio Quotidiano di oggi – Acquista qui la tua copia